Azienda

Antonio Geracitano ed il Gruppo Eco Imballaggi

L’ Imprenditore, La Storia, Il Presente e il Futuro

A Guardarla a ritroso, la vita di Antonio Geracitano rende benissimo l’idea del passaggio del tempo, delle epoche e della tecnologia, partendo dal bianco e nero, passando per il colore fino ad assumere la velocità e la complessità tridimensionale di oggi. La famiglia calabrese, di cui è il quarto di cinque figli, sente subito la necessità di spostarsi ed intravede come prima meta l’ Australia dove nel 1958 già altri parenti si erano recati. La scelta ricade sulla più vicina Roma dove un cognato del padre Agazio, fratello della madre di Antonio, li chiama per farlo lavorare in un’ azienda di asfalti (Marchetti & Mambrini). Vivono nella periferia più povera, con spostamenti continui per necessità.

Dopo 10 anni, per un incidente sul lavoro il padre inizia l’attività di ambulante occupandosi della raccolta di carta e materiali simili.

Antonio Geracitano impara così, nello stesso tempo, l’arte di arrangiarsi e l’interesse per il riciclaggio ed il riutilizzo dei materiali scartati, seguendo inoltre un breve percorso scolastico in collegio. Entra adolescente nel mondo del lavoro adattandosi a fare un pò di tutto: barista, idraulico, meccanico, fabbro, saldatore .

Verso la metà degli anni settanta la sua famiglia si trasferisce ad Anzio dove conosce la sua futura moglie Giuliana. Il suocero riesce a farlo assumere da una ditta che si occupa della raccolta di rifiuti ed Antonio inizia come aiutante dietro i camion che facevano il giro per il ritiro dei carrelli.

Notate le sue capacità lavorative viene anche utilizzato alla manovra del braccio meccanico che sposta il materiale proveniente dai rifiuti che deve essere cernito.

Intanto Antonio prende la patente come camionista e passa alla conduzione dei mezzi che prima seguiva come manovalanza. Presto passa dalla raccolta urbana a quella in ambito industriale divenendo responsabile della logistica e gestendo la raccolta dei suoi colleghi, organizzando i viaggi di carico-scarico.

geracitano

Dopo qualche anno arriva il salto di qualità: con pochi risparmi acquista un camioncino e si mette in proprio fondando la “ECO IMBALAGGI”, era il 1993. Radoppia l’impegno, svolgendo sia il ruolo di operaio, continuando nei carichi e scarichi di legname da bancali che di rifiuti, che quello di responsabile commerciale per procacciarsi i contratti con i clienti. Poco era il tempo da poter dedicare alla famiglia ed ancora oggi i figli ricordano di non vederlo mai a casa per trascorrere del tempo con loro.